Vacanze Studio – Per studenti dai 8 anni
Empowering young people since 1958!

Alternanza Scuola-Lavoro con STS

Sapevi che la tua Vacanza Studio con STS può valere come Alternanza Scuola-Lavoro?

Anche per l'estate 2020 - programmi Work Experience (età consigliata 16-19 anni):

3 settimane di Vacanza Studio a Malta o a Londra, con partenza di gruppo e accompagnatore, che uniscono una settimana di corso di inglese in classi internazionali e due settimane di stage nell'ambito del turismo e accoglienza, settore alberghiero/ristorazion, abbigliamento e charity. Dopo cena e nei fine settimana ti aspettano tante attività insieme agli studenti internazionali di STS, incluse nel pacchetto. La tua prima esperienza di lavoro all'estero sarà veramente formativa, sotto la guida del tuo tutor aziendale e del tuo accompagnatore STS!

Richiedi il programma dettagliato ed un preventivo aggiornato a [email protected]

Il team STS Vacanze Studio ti fornisce la consulenza personalizzata per scegliere la Vacanza Studio più adatta alle tue esigenze e ti supporta nel dialogo con la tua scuola per le pratiche necessarie al riconoscimento del tuo soggiorno all'estero come alternanza scuola-lavoro.

STS collabora con apposite convenzioni con le scuole superiori sia per i singoli studenti che partecipano alle Vacanze Studio estive o al programma di scambi culturali (anno scolastico, semestre, quadrimestre e trimestre all'estero) ma anche per intere classi che partecipano a progetti ASL in modalità smart working.

Vuoi fare un'esperienza lavorativa di stage all'estero? Organizziamo corsi di lingua seguiti da periodi di inserimento lavorativo in azienda all'estero per ragazzi a partire dai 16 anni per minimo 3 settimane.

Un recente chiarimento interpretativo del MIUR (Nota prot. 3355/AOODGOSV del 28.03.2017) sostiene il valore formativo delle Vacanze Studio che pertanto vengono riconosciute come periodi di Alternanza Scuola-Lavoro. L’esperienza all’estero dello studente, in una famiglia e in una scuola diverse dalle proprie, contribuisce a sviluppare competenze di tipo trasversale, oltre a quelle più specifiche legate alle discipline. Imparare una nuova lingua, saper riconoscere regole e principi diversi, imparare ad orientarsi al di fuori del proprio ambiente umano e sociale esigono un impegno che va ben oltre quello richiesto dalla frequenza di un normale anno di studio.